L’esercito nell’antica Roma

 |  Con te a Roma  | 

L’esercito dell’antica Roma è uno Stato militarizzato, il cui passato è stato spesso segnato dalla sua storia militare, ed è incentrato sul racconto delle grandi battaglie terrestri, dalla sconfitta dell’Italia alle battaglie finali contro gli Unni. L’esercito romano, come spesso viene chiamato, era il nome dato dagli anglofoni ai soldati e alle altre forze militari dell’antica Roma che servivano il regno, la repubblica e poi l’impero di Roma.

Le parole militari dell’antica Roma, in generale, si basavano sulla parola che indicava un soldato, miles. L’esercito romano in senso lato era la milizia e il comandante delle operazioni militari era il magister militiae. Durante l’epoca della repubblica, il generale era forse chiamato imperator o comandante, come Cesare imperator, ma durante il periodo dell’impero, il nome divenne esclusivo per la carica più alta.

Durante l’apice dell’Impero Romano, l’esercito dell’antica Roma dominava gran parte delle terre vicine al Mar Mediterraneo, tra cui l’Asia Minore e la Britannia. Ci sono poche informazioni sull’esercito dell’antica Roma sotto la monarchia, e anche prima che la monarchia fosse rovesciata, dove l’esercito romano divenne un esercito di cittadini. La transizione fu notoriamente incompetente; divenne un esercito professionale con generali professionisti nella lunga lotta con i Cartaginesi, e divenne un esercito superiore dopo la riorganizzazione di Gaio Mario intorno al 100 a.C.

L’esercito dell’antica Roma terminò con un finale meno favorevole, poiché Roma divenne quella che si potrebbe definire una dittatura militare, in cui l’esercito iniziò a svolgere un ruolo nella selezione degli imperatori, oltre a rimuoverli normalmente attraverso l’assassinio. La carica di imperatore divenne una carica molto rischiosa da ricoprire, tanto che prima o poi il Senato si rifiutò di nominare altri candidati e lasciò la selezione interamente all’esercito. Tuttavia, la decisione non portò stabilità al governo romano: alla fine l’impero si spaccò in due e si divise in eserciti rivali e in guerra. Ben presto i Romani nell’esercito furono pochi e costituiti principalmente da truppe provinciali, a causa della pratica di pacificare i nemici facendoli servire nell’esercito, che esercitavano la disciplina militare sull’esercito romano.

Lo storico Polibio ha dato un’immagine chiara dell’esercito repubblicano e di quello che forse fu il suo apice nel 160 a.C., quando servire l’esercito a Roma divenne un dovere pubblico e si doveva soddisfare un requisito di proprietà per servire la fanteria.

Nel corso della storia militare dell’antica Roma, dal periodo repubblicano a quello imperiale, l’esercito romano si è evoluto e ha svolto un ruolo molto importante in tutta la storia di Roma. È opinione diffusa tra gli storici che l’imbarbarimento delle forze armate standard abbia contribuito al fenomeno di quella che è stata chiamata la Caduta dell’Impero Romano.


Articoli correlati su Storia di Roma

La leggenda di Romolo e Remo

Le tradizioni romane hanno adornato la storia della città con varie leggende, per lo più narrate …
Il cibo nell'antica Roma

Il cibo nell’antica Roma

Avete mai sentito il detto: “Sei quello che mangi”? Questo è inequivocabilmente vero quando ci si…
La geografia dell'antica Roma

La geografia dell’antica Roma

La geografia dell’antica Roma fu per molti versi il fattore che contribuì al suo futuro successo,…
Imperatori di Roma

Imperatori di Roma

I governanti di ogni Stato hanno sempre un ruolo importante quando si tratta del progresso nel su…
Cronologia degli eventi dell'antica Roma

Cronologia degli eventi dell’antica Roma

A distanza di duemila anni, la leggendaria fondazione di Roma antica e la storia che racchiude qu…
Con te a Roma


© Tutti i diritti riservati.

Torna in cima